Il Potere dei libri sui bambini

By | November 12, 2017

conoscenza del mondo, inclusione e rispetto.

Leggere le storie permette di affrontare inmodo meno diretto, a volte più scherzoso, a volte più gradevole tematiche che magariin modo diretto sarebbe difficile porre ai bambini attraverso la narrazione si possonoraccontare ai bambini tante cose che riguardano il mondo e che magari non si affrontano direttamente.

Oltre a quello detto prima significa anchecapire che la fantasia e la possibilità di immaginare mondi diversi o di immaginare situazionidiverse fanno sì che da grandi siamo un po' più aperti vero il mondo e verso chi lo abita.

Sicuramente quello che è cambiato è la velocità: un tempo ci si riusciva a concentrare di più su narrazioni anche più diluite, adessovedo che c'è una difficoltà a prestare attenzione alle narrazioni troppo articolate, troppodettagliate, c'è più la tendenza a catturare l'attenzione in modo rapido e questo se vogliamoè anche più difficile perchè è più difficile scrivere in questo senso forse anche per questoarrivano tante proposte banali.

Io sono convita che tutto ciò che comportavarietà sia solo positivo e che si procederà parallelamente: ci sarà il libro cartaceoche avrà determinate caratteristiche e ci saranno i libri digitali o comunque i prodottidigitali o la realtà aumentata che avranno altre caratteristiche e altri tipi di fruibilità,sono due mondi che possono procedere e convivere tranquillamente e anzi supportarsi e stimolarsia vicenda.

La capacità narrativa per quanto riguardale storie originalità in entrambi i sensi, sia nel senso delle illustrazioni sia nelsenso delle storie, per originalità intendo personalità, non necessariamente cose strane,però che ci sia della personalità.

La cosa più frequenti è la banalità dellestorie e la banalità delle illustrazioni.