Libri E Televisione Strumenti Per Crescere

By | November 12, 2017

Intanto l'essere genitori empatici c'è unabuona notizia: tutti noi empatici, quindi è scritto nel DNA dell'essere persona l'empatiaquindi si tratta soltanto di riscoprirla, di ritrovarla dentro di sè e di tirarla fuori.

Come questo ci può aiutare, l'empatia èproprio quello che ci caratterizza come essere umano, quello di essere in connessione conun'altra persona è la connessione che crea la relazione nient'altro, quindi se c'è empatiac'è relazione.

Il libro è uno strumento, il libro come anche,magari dico qualcosa di non so che non è molto usuale però anche il videogioco, latelevisione, la cosa importante più che lo strumento è come si utilizza lo strumento,quindi il libro ci si siede vicino a un bambino, si accarezza sulle gambe oppure si sta sdraiatisu un divano, su un letto, si legge la storia, il bambino commenta, guarda le immagini, emagari noi possiamo aiutarlo a capire le emozioni del personaggio, come si sarà sentito, eccopoi una volta che noi iniziamo a cogliere un po' le emozioni che ci sono dietro ai personaggi,a volte capita che il bambino stesso dica: ma anche io! mi sono sentito così, ecco questo è un buonmodo per entrare in relazione con i nostri figli, ma questo può capitare anche se tantigenitori mi chiedono ma il mio bambino guarda i videogiochi ma il mio guarda troppo la televisione,etc.

Ecco, sarebbe utile per esempio sedersi vicino al bambino e guardare insieme a lui,commentare quello che succede, vedere quando lui si spaventa, o quando lui è contento.

Quandoride della battuta, ecco questo, gli strumenti servono a creare questa relazione e il librocerto è uno strumento nobile, però molto spesso sento nei genitori etc che i ragazzisono presi da tanti altri strumenti purtroppo tecnologici e quindi a volte noi facciamoun po' fatica a starci al passo, però, ecco senza spaventarci credo che si possa ancheutilizzare quegli strumenti in una chiave positiva.